MARKUS SCHIRMER | QUARTETTO HENAO

Il pianista Markus Schirmer alla Fazioli Concert Hall con il Quartetto Henao
Venerdì, 17 Aprile 2020 - 20:45

“Un pifferaio magico al piano, la cui musica arriva direttamente dal cuore, dal cervello e dalla punta delle dita." Così viene definito il pianista austriaco Markus Schirmer, interprete capace di raccontare storie vivide attraverso lo strumento. La sua adorazione per Schubert è pari alla sua attrazione per l’esplorazione di nuovi territori. La musica da camera riveste un ruolo fondamentale nella sua intensa attività concertistica e per questo è stato invitato a far parte del progetto in collaborazione con “Le Dimore del Quartetto” che coinvolge una formazione i cui membri provengono dalla Colombia, dalla Corea e dall’Italia. Pur provenendo da tre continenti lontani e portano con sé culture ed esperienze diverse i quattro musicisti del Quartetto Henao, sono riusciti nell’ambizioso intento di trovare una voce unica e originale. L’ensemble, nato a Roma nel 2014 in seno all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, prosegue la sua formazione all’Accademia Chigiana di Siena e dal 2018 alla Escuela Superior Reina Sofía di Madrid.

Il puro virtuosismo di Schirmer si accompagna ad un’analisi intelligente, che lo distingue da molti dei principali leoni della tastiera. Esprimere il valore interiore è per lui infinitamente più importante di esibire una superflua bravura.

Markus Rubow, Klassik.com

L’aspetto che più colpisce nel Quartetto Henao è la finezza psicologica con la quale i quattro archi si avvicinano al testo musicale; nel pieno rispetto delle intenzioni del compositore... Forse non c’è qualità più preziosa di questa, quando si fa musica da camera.

Federico Fubini, Corriere della Sera

FRANZ SCHUBERT (Vienna, 1797 – Vienna 1828)
Atzenbrugger Deutsche Tänze, D.145/365
Ungarische Melodie, D.817
Grazer Galopp, D.925

LUDWIG VAN BEETHOVEN (Bonn, 1770 – Vienna 1827)
Quartetto n. 11 in fa minore op. 95
- Allegro con brio
- Allegretto ma non troppo (re maggiore)
- Allegro assai vivace, ma serioso
- Larghetto espressivo
- Allegretto agitato

*********

ROBERT SCHUMANN (Zwickau, 1810 – Endenich, 1856)
Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e archi, op. 44
- Allegro brillante
- In Modo d'una Marcia. Un poco largamente. Agitato
- Scherzo. Molto vivace - Trio I et II
- Allegro, ma non troppo

 

Le Dimore del Quartetto è un’organizzazione che sostiene giovani quartetti d’archi nell’avvio alla carriera e valorizza il patrimonio di dimore storiche in un’economia circolare. Per questo concerto, il Quartetto Henao è stato selezionato dal M° Simone Gramaglia, direttore artistico delle Dimore del Quartetto

 

Seguici su

Fazioli Pianoforti s.p.a.  /  C.F. e P. IVA: IT 00425600939

credits: Representa