YING LI

venerdì, 16 Dicembre 2022 - 19:30

Quanto è classico il Novecento?

a cura di Luca Cossettini

Tenacia e sensibilità, intelligenza e disciplina, raffinatezza e curiosità si celano dietro alla figura delicata di Ying Li. Vincitrice del Concorso Antonio Mormone a Milano nel 2021, nello stesso anno è risultati finalista al Concours Musical International de Montréal e ha vinto il premio speciale per la migliore esecuzione di musica francese al Cleveland International Piano Competition. A cinque anni ha cominciato a suonare il pianoforte per gioco, non sospettando che la musica sarebbe presto diventata “la chiave della sua identità”. A 11 anni, a San Pietroburgo, partecipa al suo primo concorso internazionale, capendo di voler fare della sua vita una continua scoperta. All’età di 14 anni si è trasferita a Philadelphia per studiare con Jonathan Biss e Seymour Lipkin al Curtis Institute of Music, dove si è diplomata nel 2019. Nel giugno 2021 ha conseguito il Master of Music alla Julliard di New York.

…rivela la sua natura di “rabdomante di note e di suoni”… una vera grande artista capace di far sobbalzare sulla poltrona.
L’Ape Musicale


FRANZ JOSEPH HAYDN
(Rohrau, 1732 – Vienna, 1809)

Sonata in do maggiore, n. 60 Hob:XVI:50

  • Allegro
  • Adagio
  • Allegro molto

WOLFGANG AMADEUS MOZART
(Salisburgo, 1756 – Vienna, 1791)

Sonata n. 13 in si bemolle maggiore, K. 333

  • Allegro
  • Andante cantabile
  • Allegretto grazioso

——

BÉLA BARTÓK
(Sânnicolau Mare, Romania, 1881 – New York, 1945)

Piano Sonata, Sz. 80

  • Allegro moderato
  • Sostenuto e pesante
  • Allegro molto

QIGANG CHEN
(Shanghai, 1951)

Instants d’un Opéra de Pékin

IGOR STRAVINSKIJ
(Lomonosov, San Pietroburgo, 1882 – New York, 1971)

Trascrizione di GUIDO AGOSTI (Forlì, 1901 – Milano, 1989)

Suite da “L’uccello di fuoco” 

  • Danse infernale
  • Berceuse
  • Finale